SporTrentino.it
Hockey su ghiaccio

Fine corsa: Hockey Piné sconfitto ad Aosta per 5-1 in gara-3

L’Hockey Piné è vice campione d’Italia, Ares Sport vince il campionato di IHL Division I e vola in IHL. Anche la terza gara di finale, svoltasi sabato sera, si è infatti conclusa a favore della formazione di Aosta, che ha superato i trentini per 5-1 di fronte a 1.200 spettatori. Nelle due precedenti sfide l’Ares Sport si era imposto per 4-0, sempre ad Aosta, ed in trasferta a Baselga di Pinè per 4-3. Finisce quindi 3-0 la serie di finale, ma una nota di merito va anche alle tigri, che hanno mostrato coraggio, dedizione e tanto lavoro di squadra.

Nella terza gara il l'Ares passa a condurre dopo tre minuti di gioco con Mazzocchi, abile ad incunearsi sulla destra per poi concludere l'azione con un tiro in diagonale, capace di superare Tononi. Il raddoppio degli aostani arriva al 14’ con Eastman. Le tigri provano a rispondere, sbagliando però un contropiede sventato da Tura. Il primo tempo si chiude sul doppio vantaggio dell'Ares Sport, ma gli ospiti rimangono sempre in partita. Il match vede una decisa svolta nel secondo periodo, quando i padroni di casa centrano la gabbia trentina con Caletti su azione preparata da Mazzocchi e Eastman. Sul 3-0 il match sembra in discesa per l’Ares, che poi chiude il periodo con Piccinelli. Il terzo tempo inizia con Colombini che centra la gabbia ospite, ma dopo 28 secondi l'Ares chiude i conti con Garau su assist di Franchini e De Santi. Finisce 5-1 e la squadra di Aosta vince il campionato.
La stagione è stata lunga, non ha nascosto insidie né momenti difficili, ma il Piné non si è mai perso d’animo ed è riuscito a ottenere dei buoni risultati. Del futuro della squadra se ne parlerà in un secondo momento, ora Colombini e compagni possono godersi i frutti di questa bella stagione.
Le parole di Andrea Valcanover, allenatore di Hockey Piné: «Sapevamo che gara tre si presentava complicata. Avevamo solamente due obiettivi: vincere per allungare la serie e per difendere il titolo dell'anno scorso. Abbiamo cercato in tutti i modi di mettere in difficoltà i nostri avversari, ma abbiamo anche l'onestà di ammettere che loro sono stati la squadra più forte di tutto il campionato. Complimenti ad Ares per il titolo conquistato e complimenti ai miei ragazzi per aver giocato con grande determinazione queste partite di finale. Per la stagione appena conclusa, per quanto mi riguarda, posso ritenermi molto soddisfatto. Abbiamo centrato tutti gli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Arrivare per il terzo anno consecutivo in finale è stato il giusto premio per tutto il lavoro che l'Hockey Piné è riuscito a portare avanti».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,813 sec.